Mimmo Ruggiero

.. A sette anni suona il pianoforte…e da autodidatta la chitarra. Parenti e familiari la prima platea di Mimmo, che si rivela un ottimo intrattenitore. Allo studio del piano abbina anche il canto che lo rendono un artista versatile capace di misurarsi col pubblico. Cominciano a 15 anni le prime serate. Il gradimento è altissimo. Addirittura il bis. I gestori di pub e ristoranti, su invito dei clienti, lo chiamano. L’agenda si riempie. Mimmo muove i primi passi della notorietà. Nella terra dove i lapilli del Vesuvio ancora riscaldano i cuori della gente. Nel napoletano, poi Salerno, poi..poi.. poi.. Infine…insomma la richiesta è alta. Sta nascendo una stella. E’ il 1997…cantante, musicista…l’apprezzamento sale, ma lui vuole crescere, proporre qualcosa di nuovo, misurarsi con le sue capacità. Ancora note, ancora musica, ma facendo il verso ai personaggi più noti, Celentano, Dalla, Cocciante…ed altri nomi… E’ un successo. Il pubblico è in visibilio. Alla voce unisce parrucche ed abiti, atteggiamenti e pose. Ha inizio l’imitazione. Zero con i suoi occhialini Zucchero col suo gilet. La carrellata di cantanti cresce. E con loro i consensi. Una sera, e siamo al 1999, il componente di un famoso gruppo musicale lo adocchia. “Quel talento non va sprecato! Occorre dare al giovane una grossa opportunità” . Dalla sera alla mattina. Dalla tranquilla (fin troppo, dichiarerà più tardi nelle interviste alla stampa nazionale) lascia Angri alla volta del tour. Viene scritturato come supporter per aprire lo spettacolo. In un anno gira l’Italia. Il suo Show va forte. Mimmo si divide fra la Campania ed il Lazio, Lombardia ed Emilia… Finito il tour si trasferisce a Roma per frequentare L’Accademia dello Spettacolo dove si diploma con la qualifica professionale di attore. Ma, le richieste sono tante per non essere esaudite e riprende allora ad esibirsi. Nei teatri della Capitale, nei più noti locali d’Italia. Risate a crepapelle. Il buon umore è assicurato. Qualche agente lo nota, la sua improvvisazione, sublimata d’arte, è premiata, iniziano gli ingaggi televisivi. Mediaset, poi la Rai, dove Mimmo firma il suo primo contratto annuale con l’azienda televisiva maturando una lunga esperienza con le telecamere. ..

TELEANGRI 1


Domenica in

Facebook